Chi sono

Ilaria Tassini

Chi sono

Nata a Gorizia nel 1980, sono fotografa, laureata in Relazioni Pubbliche e giornalista pubblicista.

Amante del disegno e dell’arte, ho iniziato sin da ragazzina a fotografare per
passione, e questa si è trasformata in professione a partire dal 2005; fino al 2018 ho lavorato in uno Studio Fotografico, nel quale ho potuto esplorare gran parte dei settori: dal fotogiornalismo ai matrimoni e cerimonie, dalla fotografia di eventi ai ritratti, lavorando sia per privati che per associazioni e aziende.

Ora ho la mia attività professionale indipendente come fotografa, specializzata in “storytelling per immagini”, sia per privati che per aziende.

Sono convinta che l’aggiornamento professionale sia di vitale importanza, per questo ho frequentato (e continuo a frequentare) corsi di formazione. Tra questi, nel percorso del “NWAC (Nikon Wedding Advanced Campus)” ho seguito “The stage photography - Dal matrimonio al ritratto creativo” con insegnanti fotografi professionisti di livello internazionale quali Galina Nabatnikova, Gennady Granin, Magdalena Berny; e “Photoshop avanzato per fotografi matrimonialisti” con gli Adobe Guru Lorenzo Colloreta e Gianluca Catzeddu; ho partecipato alla Convention italiana di Fotografia Newborn e Famiglia “Cifoto Newborn e famiglia” con la presenza dei più quotati fotografi del settore quali Ana Brandt, Paloma Schell, Michael Stief, Jade Gao, Joanne Widart...

Ho conseguito il “Profoto Light shaping tools for Wedding Certificate” e il “Modern & Fashion Oriented Maternity Photography Certificate”.

Tra i Corsi di Formazione Professionale Continua per gli iscritti all’Albo dei giornalisti, ho seguito argomenti utili anche per la mia professione di fotografa, che vanno dalla deontologia alla comunicazione, dal diritto d’autore alla privacy, dallo storytelling alla visibilità online.


Ho pubblicato immagini e testi in vari volumi e pubblicazioni oltre che sulla stampa, ho fornito il mio lavoro ad enti, associazioni culturali e ONLUS, e partecipato a mostre in Italia e all’estero.

Torna su